04 aprile 2017

Razza umana.

Si può portare il cavallo all'acqua, ma non si può costringerlo a bere.

L'uomo si...

07 settembre 2016

Lo 'strumento veicolo terrestre' (mente/corpo)

L'insieme corpo/mente, la persona, quello in cui ci identifichiamo come individui, è una delle possibili forme che la Sorgente utilizza per sperimentare se stessa.

Quando 'io' parlo a 'te', la sorgente parla a se stessa in un gioco delle parti.

Lo strumento 'corpo/mente umano' è particolarmente potente.
E' una delle manifestazioni che, nella realtà fisica, possono comunque connettersi con la realtà meta-fisica, con l'Essere che ha pensato, e creato, la realtà fisica.

Può, in determinate circostanze, giocare al gioco della realtà agendo dal lato della creazione del gioco, e non solo dal suo interno. Può essere sia lo sceneggiatore che l'attore.
Lo facciamo tutti inconsapevolmente, in ogni momento.

Ora, il gioco può essere creato anche dal suo interno. Ed è liberazione dall'illusione ipnotica, volutamente indotta dalle entità, dagli stati d'essere, dalle menti, che non vogliono che questo accada all'umanità sulla terra.



La fine del Male.

sezione cambiamento

Cosa è il Male?
E' assenza, mancanza, buio.

Come è nato il Male?
Il Male è nato da un Pensiero Tuo, del Tuo vero Se, che è il mio vero Se. Questo pensiero è stato fatto per quello che potrebbe forse essere definito un 'eccessivo' desiderio di creazione.

Come ha fine il Male?
Il Male ha fine Ora. Quando Tu, il tuo vero Se, smetti di pensarlo.



La creazione del Male è stata una creazione potente, un "esperimento estremo", il creare quello che non può esistere, la Separazione dalla sorgente.

Per questo è una illusione, un pensiero, pur essendo percepito e vissuto come estremamente reale. Stiamo parlando di ogni negatività che tu sperimenti o emetti ogni giorno.

Attraverso l'allargamento del proprio stato di coscienza, possibile in uno stato meditativo, in ogni momento, puoi essere 'quello che sei veramente', senza il filtro del veicolo terrestre (il corpo/mente).
E' solo da questo stato che è possibile accettare il Male, entrarvi a contatto, riconoscerlo e capirlo, come un Tuo Pensiero. Quando tu sei "quello che sei veramente".

Nella vita 'concreta', che è separata dal Tuo vero Se solo da una illusione ipnotica, il male è scomparso quando cessa di essere pensato, dal Tuo vero Se.


18 giugno 2016

E' un gioco. Può essere drammatico?

Il bene e il male esistono.



Nulla è bene o male nella infinita creazione, che è sperimentazione e amore di ogni cosa.

Il gioco della separazione e della dimenticanza è creazione. Una creazione che sperimenta la proiezione di quello che non è.
Il male, creato dal gioco della separazione è reale nel gioco perché causa sofferenza percepita come reale. Serve a esternizzare e a far riconoscere, alla fine, ciò che non si è. A sperimentarlo.

Il gioco, in quanto vissuto come reale nella dimenticanza, è drammatico. Se non si ricorda che è solo un gioco.

Cosa c'è di più drammatico del vedere la inconsapevolezza che agisce nel nuocere a chi la sperimenta e a chi ne sente le inevitabili conseguenze?
Il dramma del vedere nuocere e nuocersi senza nemmeno accorgersi che non solo c'è alternativa, ma che non si è quello che si è stati indotti a credere.

E non si ricorda che è solo un gioco.

22 maggio 2016

Il sussurro degli alberi.

Avete sentito il sussurro degli alberi?

È un sussurro gentile, non pretende di essere ascoltato.

È un sussurto forte, della forza che viene dal vero potere.

È la voce di chi è tutto e non ha bisogno di altro.

Amorevolmente circonda gli uomini, che non lo sentono, storditi dalla voce alta e debole delle loro menti.

Amorevolmente lascia che questo accada e passi.

Finché rimarrà ancora solo lui...
Il sussurro degli alberi.

22 febbraio 2016

Oggi il messaggio è questo

Permettiti di non evolvere.

Permettiti di non raggiungere qualcosa.

Permettiti di essere immobile.

Permettiti di non organizzare.

Permettiti di non essere efficace.

Permettiti di essere come sei ora.

17 dicembre 2015

Luce, Eccitazione, Ruolo.


C'erano forme, forme di Luce.

Innumerevoli, quasi da non lasciare spazio.

In mezzo a loro colori, fiori colorati dai colori sgargianti.

Vorticavano e si muovevano, con gioia. Come bambini.
C'era un fortissimo entusiasmo, una eccitazione, per la sperimentazione, per l'esistenza.

C'era un ruolo. Il ruolo di gestire la sperimentazione. Un ruolo serio, ... e leggero.


Non era in altro tempo e spazio, ma era qui, era la realtà di Adesso. Solo vista da un'altra prospettiva.

Il mio Esistere, e la mia Forma-Ruolo.

12 dicembre 2015

Entusiasmo relazionale

Un appunto.

Ho entusiasmo nelle relazioni.
Quando avverto che c'è una energia positiva, in un incontro occasionale, in un incontro quotidiano,
l'entusiasmo della sperimentazione nella relazione mi porta a essere quello che proietto come desiderio dell'altro.

Sperimento, ma perdo Me Stesso.

ORA ho ritrovato Me Stesso.


29 aprile 2015

9 agli uomini

"E nove, nove Anelli furono dati alla razza degli uomini che più di qualunque cosa desiderano il potere."

15 aprile 2015

La Luce che ha perforato la matrix artificiale ha illuminato e fatto vedere che i pericoli visti dalla mente non sono tali.

Calarsi nella realtà dell'incarnazione umana, 'sporcarsi le mani'.

Sentire, anche sentendo le energia apparentemente 'altre'.
La totale separazione.

Per riconnettere con il VERO, la REALTA'.

Max Barners flickr CC licence

Questa la MIA (NOSTRA) missione. ORA.


Se è vero, come è Vero, che ogni espressione del SE è stessa con gli strumenti della sua realizzazione.

Chiedo,
attraverso la sintonizzazione alle mie percezioni,

Di ri-vedere come accedere, o come sorpassare la matrix artificiale dal suo interno, dalla incarnazione umana. ORA.


E questa è la Risposta:
La Luce che ha perforato la matrix artificiale ha illuminato e fatto vedere che i pericoli visti dalla mente non sono tali.
Aprirsi alla percezione e lasciare fluire.


Il Potere.

Ho sentito le Energie della prigione-matrix artificiale. Forti. Annebbianti. Stordenti.
Generate "dall'esterno", ma "mie" perché da me (illusione individuale) percepite.
Grida impotenti.

Quello che mi è arrivato, da esse, è che non sono quello che potrebbero sembrare. Sono LA ENERGIA dietro a tutto, che si sta moltiplicando, sta aumentando. E il perché non è dato Sapere.

E' il VERO POTERE. Ci sta spingendo con tanta Forza da non poter rimanere inudito anche attraverso le strutture 'artificiali' che vogliono smorzarlo.

Un video di libertà simboleggiata dai cavalli, una musica di realizzazione.

10 febbraio 2015

Le cose importanti.

Beh, siamo sicuri che quello che riteniamo 'realizzante' sia quello che veramente ci realizza?

A ognuno la scelta:

Ho deciso io che:
Fosse più importante dedicarsi ad una azienda / istituzione, o dedicarsi alla riproduzione con le conseguenti cure parentali?

Fosse più importante svolgere attività sportive nel centro wellness di moda che curare, pulire e ordinare l'ambiente dove vivo e dormo?

Fosse più importante essere 'signora/signore' e girare con un auto che mostri di essere realizzata/o piuttosto che avere qualche ora al giorno da dedicare alle attività a cui tengo 'non produttive'?

Fosse più importante ritrovarmi in eleganti (ottimi!) locali dove avere 'vita sociale' qualche ora a settimana, o avere reali rapporti umani tutte le ore del giorno (anche quando 'devo produrre')?


Perché una cosa è più piacevole di un'altra? L'ho deciso io veramente?

(Personalmente risponderei con la prima della due ipotesi, ma è una 'mia' risposta o sono stato educato a provare quei desideri?)

28 gennaio 2015

La Superiorità, l'Importanza e l'Autorità

Dayna Bateman flickr CC licence

Sentirsi, o voler essere superiori, più importanti, con autorità o potenti è una manifestazione della illusoria identificazione con la separazione, con la piccolezza e la mancanza, e in ultima istanza, una manifestazione del bisogno di amore.

Chi, come la Sorgente, ha il Vero Potere non ha bisogno di essere superiore, perché è completo.

TI SEI, IO SONO, Sorgente, se cerchi la superiorità è solo perché te ne sei dimenticato.

06 novembre 2014

Schiavi che non sanno di esserlo.

Aldo Zanini - flickr CC licence
E' schiavo chi non sa di esserlo?

Non sa di esserlo ma non è in equilibrio. Il disequilibrio lo porterà a scoprirlo.

Sta succedendo sempre a più 'individui'.

Per Essere bisogna riconoscere chi si E' (nell'illusione individuale)

17 ottobre 2014

Reale, cos'è reale?

Cos'è reale?

Ciò che è fatto in linea con la propria percezione della realtà.

Questa percezione può essere anche a un livello non consapevole.

'Il Risveglio', porta ad essere consapevoli di ciò che per noi non è reale.

E si agisce vedendo quello che è la propria realtà (e quello che non lo è).

L'establishment è per sua natura non reale in quanto viene da una percezione data a priori, ed esterna al proprio essere.

13 ottobre 2014

Dichiarazione di Completezza

"Se gli alberi andassero a scuola sarebbero tutti pali della luce"
Silvano Agosti

SONO sempre.
Non posso assumere un ruolo in alcuni momenti, e dimenticarmi di chi sono.

Eseguire un compito assegnatomi fingendo di non essere il tutto.

22 settembre 2014

La Normalità


E quando hai scoperto che la normalità è una farsa?

E vuoi comunque una sicurezza nella normalità?

19 maggio 2014

Eckhart Tolle: La sofferenza non può nutrirsi di gioia.

La sofferenza si può nutrire solo di sofferenza. La sofferenza non può nutrirsi di gioia. La trova indigeribile.

Eckhart Tolle

13 maggio 2014

Eckhart Tolle: Quando non percepisci più il mondo come ostile

“Quando non percepisci più il mondo come ostile, non c'è più paura, e quando non c'è più paura, pensi, parli e agisci diversamente."

Eckhart Tolle
http://www.eckharttolle.com/

08 maggio 2014

Eckhart Tolle: se ti perdi in un ruolo, non sei.

"I rapporti umani autentici diventano impossibili se ti perdi in un ruolo"

Eckhart Tolle